Home arrow Anno 2006 arrow DiART Spazio Aperto
DiART Spazio Aperto PDF Stampa E-mail
Condividi
luned́ 07 marzo 2005
Le mostre della Collezione di Arte Religiosa Contemporanea: inaugurazioni il 13 ed il 18 Marzo
Image

Spazio Aperto 3 - Interintus

A cura di Antonio Sammartano


Personale di
Silvia Serenari

Dal 13 Marzo al 9 Aprile 2005

Inaugurazione Domenica 13 Marzo ore 11.00
A seguire, alle ore 12.00, nella sala conferenze del Seminario Vescovile sarà presentata la rivista d’arte contemporanea “DROME magazine”
Interverrano Rosanna Gangemi, Paola Nicita, Don Liborio Palmeri, Antonio Sammartano.





Silvia Serenari è nata a Piombino. Ha studiato Filosofia, vive è lavora a Roma

Sull’opera di Silvia Serenari.
La sua trasformazione dell’immagine in un modulo che nella ripetizione simmetrica si astrattizza fino a perdere riconoscibilità è una pratica che procede in modo del tutto contrario alla banalizzazione dell’immagine nel quotidiano, totalmente votata all’immediata e semplicissima riconoscibilità.
Serenari prende immagini della città - stabili, strade, incroci, monumenti - e le serializza, costruendo strutture decorative che richiamano il disegno di pavimenti e tappeti. Un procedimento di apparente depauperamento della realtà oggettiva, che ingenuamente trasforma il caos quotidiano in una armonia regolata da leggi geometriche superiori. La realtà perde consistenza, si allontana come vista da un teleobiettivo. E la distanza ci regala una percezione diversa, permettendoci di scoprire quel disegno segreto da cui siamo governati. É interessante notare come questo sperdimento del reale sia procurato attraverso il recupero dell’idea di decorazione, di quel procedimento di margine legato alla piacevolezza e all’arricchimento, nel quale si celava tutta una sapienza descrittiva che la modernità ha completamente cancellato (…)




DROME fondata a Roma nel 2004 da Rosanna Gangemi, intreccia arte, musica, video, teatro, letteratura e sperimentazione visuale.
Nelle sue 128 pagine si incrociano nuove e innumerevoli esperienze artistiche contemporanee.
Il nuovo numero e dedicato al tema della “Fede” e contiene inoltre un articolo sulla Collezione d’Arte Religiosa Contemporanea della Diocesi di Trapani, la DiART.
DROME attraverso gli interventi di Kim Sooja, Wang Qingsong, Arvo Pärt, Alejandro Jodorowsky, Sükran Moral, Vanessa Beecroft, Theo Eshetu, Franco Battiato, Greta Frau, Bill Laswell, Silvia Serenari, Angelo Capasso, Alfio Petrini, Manuela Gandini, Luca Scarlini, Paola Nicita, Casaluce-Geiger, Christian Raimo, Massimo Canevacci e Raffaele Gavarro, si cala nel buio fino a far vibrare le corde più profonde dell'esistenza umana, attraversando lo spirito e la sacralità del nascosto, la vita contemplativa e le magnifiche ossessioni, sui dogmi infranti e le speranze ritrovate.
Oltre la parte monografica, non manca DROMEland, il variegato calderone degli appuntamenti fissi di DROME in cui si segnalano artisti, eventi, luoghi, tendenze, iniziative sociali, pubblicità, fenomeni di costume, sottoculture. In questo numero, DROMEland esplora la fragilità avvolgente del soul bianco intervistando Antony di Antony & The Johnsons ed Enik; presenta Inferno, nuovo viaggio senza ritorno dell’Accademia degli Artefatti; le sperimentazioni integrate dell’interaction design; gli skyplayers, calciatori sui tetti di Roma; la Berlino della rivista europea Work Out e quella del fumetto Berlin nella nuova rubrica STRIP; quattro chiacchiere con goldiechiari, artiste su cui puntare nel nuovo appuntamento fisso by Capasso HIPPODROME; le barrette di cioccolata islandese; l’alternativa italica all’euro; interviste esclusive alla regina del videoclip Floria Sigismondi e al regista voluto a Cannes Rachid Benhadj.
Su Internet DROME è sul sito www.dromemagazine.com

“ ANIME DOVE PASSA MEGLIO IL VENTO ”

Dal 18 Marzo al 15 Aprile 2005 Espone MAURO LOVI

Inaugurazione venerdi 18 marzo dalle ore 21 in poi



“ANIME DOVE PASSA MEGLIO IL VENTO” da “La casa nella scatola” e altre situazioni) mostra delle opere di MAURO LOVI, al Di.Art di Trapani.

La mostra curata da Don Liborio Palmeri e Antonio Sammartano è allestita negli spazi della Di.Art, Collezione di Arte Religiosa Contemporanea, all’interno del Seminario Vescovile di Trapani.


”La casa nella scatola ,di Mauro Lovi, con un “testo di Philippe Daverio,
libro edito nel novembre 2004 da Comieco,(Consorzio per il riciclo e il recupero degli imballi a base cellulosica), è un manuale sull’arte di riusare e riciclare gli imballaggi in cartone, con suggerimenti poetici,accostamenti onirici e ironici e metafore. Il tutto indaga l’archetipo della casa sovrapponendolo alla scatola di cartone.Ma è anche una riflessione sulla sacralità dei materiali da imballaggio per superare la mentalità dello spreco.
L’opera “Anime dove passa meglio il vento” presente in concetto nel libro, consiste in una scultura di circa 90x 300x240 H composta di un centinaio di tubi di cartone. Presente nel primo spazio della mostra insieme agli elaborati di studio testi ,maquettes, bozzetti, reperti di cartone e grandi disegni colorati, tutto il laboratorio creativo durante e dopo la realizzazione del libro.
Il secondo spazio della mostra presenta una panoramica di opere, disegni pitture sculture, eseguite da Mauro Lovi con varie tecniche, negli ultimi anni.





Mauro Lovi è nato a Lucca, nel 1953, dove vive, architetto,grafico,pittore scultore e designer.
Ha pubblicato: “Sulle mura “ libro di acquarelli sulle mura di Lucca (Viareggio 1995), Iconostasi (Viareggio 1996), La sedia nell’occhio (Viareggio 2000), La casa nella scatola (Milano 2004), Pre testo (Viareggio 2004)







DiART
Seminario Vescovile Trapani
Via Cosenza n°90
Casa Santa Erice
91100 Trapani
www.seminariotrapani.it
info 09233562411

 
< Prec.   Pros. >
© 2020 Diocesi di Trapani
Progetto e Contenuti a cura dell'Ufficio Diocesano per le comunicazioni Sociali
Grafica MOOD comunicazione e design
Hosting, personalizzazione, template e gestione di ASSO Informatica Snc su Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.