La carezza dell'ascolto nella parrocchia "S.Alberto" a Trapani
Condividi
giovedý 28 aprile 2016

La carezza dell’ascolto: uno spazio per raccontarsi e volersi bene

A Trapani, nell’anno santo della misericordia, una parrocchia della periferia crea un “punto d’ascolto” per persone, coppie e famiglie

A Sant’Alberto per accogliere, ascoltare, orientare le persone in difficoltà

“Non c’è solo la povertà materiale, cresce il bisogno di essere ascoltati”

Lunedì prossimo 2 maggio la presentazione alla città Un servizio dedicato all’accoglienza e all’ascolto di persone, coppie e famiglie, che cercano nella comunità cristiana aiuto, sostegno e orientamento per problemi educativi o relazionali sorti all’interno della famiglia. E’ attivo presso la parrocchia “Sant’Alberto” a Trapani due giorni a settimana: il lunedì (10/11.30) e il giovedì (16/17.30) si svolge attraverso uno o più colloqui individuali o di coppia, fino ad un massimo di quattro incontri in piena riservatezza con il coordinamento di un counsellor e la consulenza etica del sacerdote.

“L'anno giubilare della Misericordia è stato un importante stimolo per attivare nuove attenzioni verso le povertà vecchie e nuove che interessano le donne e gli uomini del nostro territorio – spiega il parroco don Rino Rosati - Già la comunità parrocchiale vive un importante impegno di carità soprattutto attraverso l'opera del Gruppo di Volontariato Vincenziano. Riflettendo insieme ci siamo resi conto che oltre alla povertà materiale un bisogno crescente è quello di avere spazi, tempo e soprattutto persone che sappiano ascoltare: cresce il bisogno di essere ascoltati. Così la nostra comunità, coadiuvata e stimolata dalle volontarie del Centro italiano femminile di Trapani e del Gruppo di volontariato vincenziano presente in parrocchia, ha pensato di offrire questo servizio che diventa un segno giubilare per il territorio della parrocchia. Il Punto d’Ascolto offre alle famiglie del territorio parrocchiale un servizio di primo ascolto, che ha lo scopo di aiutare le persone a mettere meglio a fuoco i propri problemi, a riscoprire e valorizzare le proprie risorse. Se necessario l’equipe può suggerire l’opportunità di un possibile ulteriore percorso di aiuto, illustrando servizi, risorse e professionalità del territorio”.

L’iniziativa sarà presentata lunedì prossimo 2 maggio con inizio alle ore 18.30 presso il centro pastorale Sant'Alberto in via Michele Amari, 14. Sul tema “La carezza dell’ascolto. Uno spazio per raccontarsi e volersi bene” interverranno il sociologo Francesco Lucido e la psicologa Valentina Adorno. Modera: Maria Rita Pecorella, presidente del CIF di Trapani.