Home arrow dalle Comunità arrow Verbum caro: mostra Diart a Custonaci
Verbum caro: mostra Diart a Custonaci PDF Stampa E-mail
Condividi
venerd́ 16 dicembre 2011

Il Servizio diocesano per il progetto culturale (progetto Axis) e la Fondazione Pasqua2000 in collaborazione con il Comune di Custonaci, assessorato alle politiche sociali e la “pro-loco” di Custonaci, organizza una mostra sul tema “Verbum caro: non per i giusti, non per i sani” che sarà inaugurata martedì 20 dicembre alle ore 19.00 nella stalla della Madonna presso il Santuario di Maria Santissima di Custonaci. Saranno presenti il vescovo Francesco Miccichè e il sindaco Mario Pellegrino.

La mostra resterà aperta dal 20 dicembre fino all’otto gennaio del 2012 dalle ore 16.00 alle ore 21.00 con ingresso libero.

Le opere in mostra appartengono alla Collezione d’arte contemporanea della Diocesi di Trapani ( Di.ART): tra le opere scelte: ”Go home’ dell’artista albanese Adrian Paci che affronta il tema delle migrazioni; alcune foto tratte dal lavoro di Melania Comoretto “Casa circondariale femminile Roma-Trapani ”; la foto di Gene Anthony Ray ( alias Leroy Johnson in “Saranno famosi”) scattate dall’artista marchigiano Marco Papa. “Abbiamo accolto l’invito del comune di Custonaci di dare una rappresentazione contemporanea dei destinatari dell’annuncio del Natale. Come duemila anni fa furono, infatti, i più poveri e più umili i primi destinatari del canto angelico che annunciava la nascita di Gesù, anche oggi sono gli immigrati, i carcerati, gli ammalati di Aids, coloro a cui Dio vuole rivelare la sua misericordia e il suo amore. Lui, infatti, non è venuto per i giusti ma per i peccatori; non per i sani ma per i malati” – afferma il vicario generale mons. Liborio Palmeri nella veste di referente del Servizio diocesano per il progetto culturale e di presidente della Fondazione Pasqua2000.

“Allestire una mostra dai temi tanto forti, quali la carcerazione, l'emigrazione e l'AIDS in un periodo dell'anno dedicato alla solidarietà e alla carità verso i più deboli, ci è apparso - afferma l'assessore alle Politiche Sociali Fabrizio Fonte - un percorso che andava intrapreso per stimolare nei visitatori il vero spirito del Natale. L'Amministrazione comunale ha, inoltre, predisposto un servizio di bus navetta gratuito dalla grotta Mangiapane, dove si svolgerà il celebre Presepe Vivente, al centro storico, per tutti coloro che vorranno visitare anche la mostra ed il Santuario. Sono certo - conclude l'assessore - che in molti saranno indotti a riflettere, in una Terra Mariana ovvero in una Terra d'accoglienza per eccellenza, su delle problematiche sociali tanto attuali immortalate in delle opere d'arte contemporanee. Mi sento in dovere, infine, di ringraziare Mons. Liborio Palmeri, e con lui la Fondazione Pasqua 2000, per l'impareggiabile collaborazione”.  

 
< Prec.   Pros. >
© 2020 Diocesi di Trapani
Progetto e Contenuti a cura dell'Ufficio Diocesano per le comunicazioni Sociali
Grafica MOOD comunicazione e design
Hosting, personalizzazione, template e gestione di ASSO Informatica Snc su Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.